PERCHE’ NOI SIAMO IL FUTURO IL FUTURO CHE CI INTERESSA – discorso congresso Modena Città

Posted: March 5, 2012 in Gd in Action !!

INTRODUZIONE

ciao a tutti,

sono Antonio Zippo mi candido perché voglio che anche il circolo Modena città inizi a lavorare sul serio dentro e fuori dai circoli, fra le persone esterne e in raccordo con gli altri circoli in giro per la provincia a differenza di quanto avvenuto fino ad ora.

mi candido per  fare del circolo di Modena un riferimento anche per gli altri e non una realtà a sé stante, isolata da tutto e da tutti per dare voce a tanti militanti e iscritti che vogliono una Modena differente, che vogliono avere un ruolo e un peso politico sulle scelte della città.

Noi abbiamo una visione diversa della città rispetto alla segreteria uscente.

Perché un’altra Modena non è solo una possibilità, ma è un nostro dovere!!!

Quello che dobbiamo fare è dire ai giovani di Modena che un’altra idea di futuro esiste e che la loro idea di futuro può è deve avere voce.

Perché il futuro a noi interessa

 

SCUOLA & UNIVERSITÀ

Abbiamo un’università di 15000 studenti e 15 istituti superiori per oltre 13000 ragazzi e ragazze che vivono ogni giorno a Modena e  si interessano dei suoi problemi.

La prima, essenziale, semplice verità che va ricordata a tutti i giovani è che se la politica non la faranno loro, se non la faremo noi, essa rimarrà appannaggio degli altri, mentre siamo noi che abbiamo l’interesse fondamentale a costruire il nostro futuro e innanzitutto a garantire che un futuro ci sia.

Ci vuole una maggior interazione con le istituzioni scolastiche e accademiche

la politica deve tornare nell’università e nelle scuole!!

In verità la politica già c’è, c’è sempre stata… siamo noi che non ci siamo.

per questo il nostro ruolo nelle scuole deve essere  fondamentale bisogna tornare ad avere rappresentanti di istituto seguirne i problemi e i bisogni: dalla carenza di fondi alle gite che saltano

bisogna ascoltare e informare per una formazione dei giovani sulle nuove tematiche nazionali e internazionali, le loro idee, le loro proposte sono una ricchezza!

Così nell’università, da sempre luogo centrale di discussione politica del futuro, con ancora più rinnovata energia, se noi decidiamo di non esserci o di delegare ad altri, altri faranno quello che noi dovremmo fare:  parlare e discutere di politica nell’università.

Il circolo di Modena città deve essere un riferimento non un nome su un volantino!

 

SPAZI SOCIALI E LUOGHI DI AGGREGAZIONE

Modena è una città da sempre politicamente viva per questo c’è la necessità di nuovi luoghi di aggregazione e di ritrovo, spazi in cui se c’è qualcuno che vuole discutere o suonare con il suo gruppo può farlo.

Lo sviluppo dell’associazionismo e del volontariato indica che non basta partecipare, bisogna poter contare veramente, bisogna fare, bisogna contribuire a risolvere questioni reali.

un esempio tra tutti è lo spazio autonomo del guernica cresciuto in numero e idee come riferimento tra tanti ragazzi di sinistra, noi dobbiamo essere degli interlocutori credibili  per avere un rispetto reciproco ed essere dei mediatori con l’amministrazione su questi temi senza essere la pedina di nessuno.

In questi anni abbiamo avvertito la necessità di creare uno spazio autonomo in grado di riallacciare relazioni e scambi di idee senza filtri se non quello della passione e della voglia di cambiare.

Abbiamo bisogno di uno spazio da gestire direttamente dove chi si avvicina riconosca un’interlocutore con le proprie idee e non il vice di qualcun’altro.

una sede dove poter  aprire dei tavoli di confronto e assemblea pubbliche perché per poter farci ascoltare dobbiamo prima essere predisposti ad ascoltare gli altri, anche se questo argomento può essere scomodo,  perché i partiti politici crescono solo se si confrontano con la realtà!!

Così come dobbiamo ripristinare il nostro ruolo nella festa cittadina di parco Ferrari dove non c’è uno spazio gestito direttamente dalla giovanile da più due anni.

Questo ci permetterà oltre che a una maggiore visibilità, una possibilità concreta per affrontare temi di interesse comune.

 

LAVORO

Siamo cresciuti in un mondo dove fin dalla prima adolescenza ci sono state sollecitazioni crescenti per il consumo, e in particolare per nuovi consumi individuali. Si aumenta costantemente il nostro patrimonio di informazione e  ma contemporaneamente non si riesce ad assicurare ai giovani un tempestivo ingresso nel mercato del lavoro.

(27% disoccupazione 15-24)

questa è sicuramente una condizione di frustrazione profonda, causa non certo unica, ma non ultima di tante forme di sbandamento.

ricominciare a vedere il lavoratore come risorsa e non come costo

Io sono ricercatore e dottorando della facoltà di ingegneria e nonostante io abbia tre lauree sono precario, precario come la maggior parte dei ragazzi di questo paese

per esempio il contratto unico di inchino, come ho già detto anche in altre iniziative, non risolve i problemi è comunque un contratto a “termine” perché prevede un lungo periodo di prova. 3 anni!!

un contratto che può essere usato è l’apprendistato.. sul modello tedesco e non quello di inchino sul modello “danese”!!

però ovviamente è importante seguire i giovani nei percorsi formativi con una seria  riforma degli ammortizzatori sociali..orientandosi verso le  “POLITICHE ATTIVE” sul lavoro

il contratto unico non cancella la precarietà le cambia solo il nome

 

Io mi candido per rappresentare tutti i giovani che militano in gd perchè c’è la necessità a modena di ritornare ad avere un ruolo centrale

 

AMMINISTRAZIONE

bisogna interagire con i nostri referenti nell’amministrazione, proporre interventi come le politiche sugli affitti agevolati ai giovani e alle giovani coppie contro un’urbanizzazione selvaggia che non risolve il problema.

 

LA PROVINCIA

bisogna portare avanti politiche e iniziative condivise con il resto della provincia

 

concludendo la nostra idea di giovanile per Modena città è una giovanile che sia attivamente presente nella scuole e nell’università, tra le realtà giovanili  e i giovani lavoratori e che in queste realtà faccia politica, si confronti e cresca. una giovanile che crei un’idea di futuro

 

NOI  non mercanteggiamo sul nostro futuro

PERCHE’ NOI SIAMO IL FUTURO IL FUTURO CHE CI INTERESSA

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s